nat gentile    
nat gentile
 


Foto e immagini
Immagini varie

Top - Siti web
Bridge Olona (IT)
il bersagliere (IT)
parco delle cave (IT)
Steve Hamaoui (IT)
cascina linterno (IT)
Speleo sub (IT)
legatoria (IT)
shadow (IT)

Archivio bridge
_____________________
Legatoria Jollylegart

Relazione di un restauro

 
Racconti
Torna indietro Pagina Carattere: + - Pagina: Precedente | Successiva

La rete spezzata

Asinara: Ercole le diede la forma sinuosa ed i Fenici un tempo l'abitarono

Di Nat Gentile

 

fermati!!! voleva gridare il suo cuore!.. un attimo corse verso di lei per fermarla ma era tardi .......

Erano cresciuti insieme,lei era stata la sua compagna di giochi, poi non l'aveva vista più, si sa, i genitori non sempre vivono negli stessi luoghi, per vari motivi devono spostarsi, lui ormai viveva da solo ed era sempre in movimento e in luoghi diversi. Ma un giorno gli capitò ciò che in cuor suo aveva sempre sperato. La vide e capì subito che avrebbero trascorso la vita insieme. Lei era bellissima quando lo vide, i sui occhi brillarono e capì che andava incontro al suo grande amore quando, di slancio, correndo gli andò incontro. Era un sogno correre, saltare, rincorrersi , guardarla. Avevano tutto , liberi e innamorati e insieme. La loro vita era quella. Poi sarebbero arrivati anche i figli , che bello crescerli e correre tutti insieme.
Il posto dove vivevano era meraviglioso ,è vero c'era qualche pericolo dovuto a quegli strani esseri che qualche volta facevano incursioni nel loro territorio, depredando, uccidendo o prelevando con le reti qualche componente della comunità. Loro li avevano visti una volta, soprattutto lei aveva visto portar via i suoi genitori. Non si sarebbe più avvicinata a quelle creature cosi terribili e crudeli, gli era rimasto il terrore nel ricordo di quell'incontro.Ora viveva accanto a lui e non aveva più paura, erano insieme e si amavano, gli orchi non facevano parte della loro vita.
Quel mattino tutto era calmo, loro correvano insieme come sempre, l'uno vicino all'altra. Lui andava avanti per poi fermarsi per vederla passare vicino slanciata e sinuosa nella sua corsa.Quando la vide passare il suo cuore battè più veloce dalla gioia di vederla sfilare accanto a lui, ma quando rivolse lo sguardo in avanti il suo cuore si bloccò, il sangue non circolava più per ciò che vide , fermati!!! voleva gridare il suo cuore!.. un attimo corse verso di lei per fermarla ma era tardi ........ era finita dentro la rete degli esseri cattivi.
Cosa fare?... doveva liberarla, le si avvicinò e le fece capire che lui le era accanto lì con lei, non doveva avere paura, l'avrebbe liberata o sarebbe morto con lei.
Intorno si sentivano rumori e voci strane che non capiva. Gli uomini gridavano e la rete si faceva sempre più piccola. Lei cercò di scavalcarla senza riuscirci, lui cercava di spezzarla ma i sui sforzi finivano nel nulla ... e la rete inesorabilmente diventava sempre più stretta... la rabbia e la disperazione aumentavano insieme allo sconforto.
No!!!... la loro vita dovevano passarla insieme fino alla morte ed ora stavano per separarli non poteva accettare un destino così crudele. Cosa sarebbe stata la sua vita senza di lei? Doveva fare, poteva fare ancora qualcosa: da li a poco non l'avrebbe più rivista.
Si allontanò dalla poppa della barca. La spadara era ormai quasi tutta issata a bordo; gli uomini lo videro allontanarsi - hai visto quel pescespada fino alla fine ha tentato di liberare la sua compagna ora va via non essendoci riuscito - nooo!! sta tornando indietro la fiocina, presto, è velocissimo viene verso di noi, la fiocina presto!!!!
La corsa verso la morte o la libertà della sua compagna si concluse con un tremendo impatto verso la spadara, riuscì a creare un varco........
lei capì subito e si precipitò verso quel varco liberandosi proprio sotto la chiglia.
L'uomo ormai aveva pronta la fiocina, mirò ma vide lui che si parava tra lei e l'uomo, pronto a ricevere il dardo per salvarla. L'uomo lo vide proprio negli occhi fiero di dare la vita per amore di lei........
quell'attimo durò una vita ed ora il pescatore ormai vecchio lo racconta ai giovani
- non ho potuto tirare - sono andati via insieme, l'uno a fianco all'altra, lui quando vide e fu sicuro che non avrei usato la fiocina, si girò e la raggiunse -
Da quel giorno non sono più andato a pesca di pescespada in quella zona
per non incontrarli più, l'amore di due pescespada mi ha segnato la vita per sempre
.

Da una storia di mare raccontata da Settimia un giorno all'Asinara e finita come la vedo io

Pagina: Precedente | Successiva

 
Il segno del mese
Auguri ai nati sotto il segno
Lunedi` 17 Dicembre 2018

Eventi
<
Dicembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 -- -- -- -- -- --

Questa settimana

Previsioni Meteo


___________________
La mappa Libera


Inno meridionale

__________________

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

 
  Nat Gentile 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4
Questa pagina stata eseguita in 1,367188E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile